Il Kare Pan è un curry giapponese racchiuso in un impasto di pane,  con un impanatura di panko, e che poi viene fritto fino a diventare di un bel colore dorato.   Si possono mangiare per colazione o per spuntino oppure per pranzo. Di solito è tra i più popolari assieme al pan-yakisoba.

Il ripieno puo’ essere fatto con il curry e tutte le sue varianti.

Di seguito vi riporto due consigli utili che ho imparato:

1-non dovete stendere l’impasto troppo sottile tranne ovviamente quando dovrete chiuderlo sui bordi con le dita.

2-Non abbondate troppo con il ripieno  perchè anche se poi con una tostatura del panko e poi una successiva cottura a 190°C potrete salvare il tutto, ovviamente sarà un risultato diverso.

Ingredienti:

200 gr farina forte W260 *

4g di sale

20 g di zucchero

3 g di lievito secco istantaneo (è 1 cucchiaino)

125 ml di latte intero o parzialmente scremato

10 g di burro

300 g di curry giappone se a scelta vostra (preparato già in precedenza e messo in   

frigo la sera prima) con pollo oppure con patate e carote.

1 uovo grande

60 g di panko (pangrattato giapponese) (tazza ¾) (a temperatura ambiente)

olio di semi di soia ( che è più leggero)


*la W sta ad indicare quanto glutine contiene la farina, e quanta elasticità avrà dopo esser stata amalgamato con l'aqua la farina stessa. In questo caso specifico la W260 è la  farine per impasti lievitanti che necessitano di una media quantità d' acqua (o altri liquidi) . Per la pizza e altre tipologie di pane è ottima come in questo caso

Preparazione:

Cominciate preparando a portata di mano tutti gli ingredienti sul vostro tavolo da lavoro.

Unite in una ciotola la farina, il sale e lo zucchero e amalgamate bene.

Scaldate in un pentolino il latte ( senza  portarlo ad ebollizione ) , per poi unirlo alle farine, ed infine unitevi  anche il lievito.

Con l’aiuto di una spatola rendete l’impasto omogeneo  per poi amalgamarvi posizionando in centro il panetto di burro e lavoratela per 3 minuti.

In caso sia troppo oleoso l’impasto basta aggiungiate un poca di farina.

Una volta che il burro è ‘’sciolto’’ nell’impasto, posizionate il tutto su un piano da lavoro infarinato e lavoratelo per altri 5 minuti a mano aiutandovi con il palmo.

Quando l’impasto è liscio e flessibile, fai una palla e posizionala all’interno di una ciotola con la parte ‘’aperta’’ della palla rivolta verso il basso e coprite con della pellicola trasparente.

Lasciate lievitare  per almeno un oretta , sino a che non vedrete il volume raddoppiare in forno a temperatura minima di 40 gradi.

Un buon metodo per verificare che la lievitazione sia andata a buon fine, è quella di infarinarsi un poco la punta di un dito, e premere leggermente al centro dell’impasto, perchè se poi il buco non si chiuderà vorrà dire la lievitazione è andata a buon fine e il vostro panetto è pronto.

Tagliate l’impasto in 8 pezzi  per poi fare delle palline e posizionarle ognuna a pochi centimetri di distanza sul piano da lavoro, ricoprite tutto con altra pellicola trasparente e lasciate riposare per almeno altri 15 minuti.

Passato il tempo necessario, appiattite con le mani  ogni pallina a formare un cerchio non troppo sottile ma  di grandezza di 9-10 cm.

Posizionate al centro di ogni impasto il ripieno di curry, chiudendo bene i bordi.

(Mano a mano che li fate poneteli sotto un panno umido per non seccarli)

Rompete l’uovo in una ciotola e sbattetelo con le bacchette , per poi intingere una palettina e passarla sopra ai vostri Kare Pan

Ricopriteli con il panko e poi rimetteteli a riposare sempre forniti di pellicola trasparente per 45 minuti in forno a temperatura minima di 40 gradi

Mettete l’olio nella pentola e portate a ebollizione  a 160° e cominciate a friggere i vostri Kare Pan, girandoli di tanto in tanto per rendere la frittura omogenea.

All’incirca ci vorrà 3 minuti a panetto.