La tamagoyaki 卵焼き è una frittata giapponese leggermente agrodolce, tipico accompagnamento per la colazione nipponica, oppure abbinata ai nigiri zushi. E’ perfetta inoltre fredda, all’interno dei vostri bento!

La realizzazione è semplice e veloce, e richiede solo un po’ di pratica, nonchè la padellina rettangolare, indispensabile se si desidera dare alla propria tamagoyaki una forma perfettamente rettangolare.

MATERIALI DA AVERE IN CASA

– padella rettangolare per tamagoyaki
– carta assorbente
– olio di semi
– bacchette per cucinare / in alternativa una paletta per cucinare andrà benissimo

INGREDIENTI

– 4 uova
– 1 cucchiaio di salsa di soia
– 1 cucchiaio di mirin
– 1 cucchiaio di zucchero

PROCEDIMENTO

  1. Mettete in una ciotola tutti gli ingredienti, e sbattete con una forchetta le uova finchè il composto non risulta abbastanza omogeneo;
  2. Cospargete il fondo della padella con un pezzo di carta assorbente imbevuta nell’olio di semi e scaldatela a fuoco medio.
  3. Quando risulta bella calda, versate un po’ del composto preparato fino a ricoprire con un sottile strato il fondo della padella.
  4. Aspettate fino a che il composto sia cotto sotto e ancora leggermente crudo sopra, e iniziate ad arrotolarlo da un capo all’altro della padellina. Creerete, in questo modo, una crepe arrotolata da un lato.
  5. Prendete nuovamente il pezzo di carta assorbente imbevuto nell’olio e bagnate il fondo della padella, dopodiché versate ancora un po’ di composto, andando a coprire bene.
  6. Quando vedete che è cotto sul fondo e leggermente crudo sulla superficie, fate rotolare sopra il rettangolo di tamagoyaki che avevate precedentemente creato.
  7. Proseguite con il procedimento fino a che avete finito le uova.

Se volete rendere la vostra tamagoyaki un po’ più compatta, potete comprimerla con una stuoia per il sushi, per darle una forma più rettangolare.

Lasciatela raffreddare, tagliatela a fette e servitela. いただきます!