Eventi

Seminario di cucina buddhista vegana con Kinu Yukawa

Domenica 5 maggio un seminario di cucina buddhista assieme alla cuoca giapponese Kinu Yukawa,...

Leggi di Più..

maggio 5, 2019  A  maggio 5, 2019
Via San Nicolò 15, 31100 Treviso
Giapp'Osteria: Tonkotsu Ramen

Sabato 4 maggio, una serata speciale con Kinu Yukawa, cuoca giapponese che arriva direttamente da...

Leggi di Più..

maggio 4, 2019  A  maggio 4, 2019
Via San Nicolò 15, 31100 Treviso
Giapp'Osteria: Hina Matsuri assieme a Yuri

Giovedì 28 marzo partecipa ad una serata speciale assieme a Yuri, e scopri assieme a noi il menu...

Leggi di Più..

marzo 28, 2019  A  marzo 28, 2019
Via San Nicolò 15, 31100 Treviso
Giapp'Osteria: Okonomiyaki

Sabato 23 e domenica 24 marzo, la Giapp'Osteria torna con il fine settimana dedicato allo street...

Leggi di Più..

marzo 23, 2019  A  marzo 24, 2019
Via San Nicolò 15, 31100 Treviso
Giapp'Osteria: Ramen Night

Sabato 9 e domenica 10 marzo c'è il ramen di Yuri a Treviso, nella unica Ramen Night originale...

Leggi di Più..

marzo 9, 2019  A  marzo 10, 2019
Via San Nicolò 15, 31100 Treviso
Ikiya's Tea Room

La sala da tè di Ikiya è aperta da martedì a sabato, dalle 11.00 alle 19.30, e alla domenica...

Leggi di Più..

marzo 9, 2019  A  marzo 10, 2019
Via San Nicolò 15, 31100 Treviso
Ikiya's Tea Room

La sala da tè di Ikiya è aperta da martedì a sabato, dalle 11.00 alle 19.30, e alla domenica...

Leggi di Più..

marzo 2, 2019  A  marzo 3, 2019
Via San Nicolò 15, 31100 Treviso
Corso base di lingua giapponese

Da giovedì 28 febbraio, impara il giapponese assieme a noi e ai nostri insegnanti!

Leggi di Più..

febbraio 28, 2019  A  febbraio 28, 2019
Via San Nicolò 15, 31100 Treviso
Giapp'Osteria: Okonomiyaki

Sabato 23 e domenica 24 febbraio, il fine settimana dedicato allo street food giapponese!

Leggi di Più..

febbraio 23, 2019  A  febbraio 24, 2019
Via San Nicolò 15, 31100 Treviso
Ikiya's tea room

La sala da tè di Ikiya è aperta da martedì a sabato, dalle 11.00 alle 19.30, e alla domenica...

Leggi di Più..

febbraio 23, 2019  A  febbraio 24, 2019
Via San Nicolò 15, 31100 Treviso

Giapp'Osteria: Hina Matsuri assieme a Yuri

Da : giovedì, marzo 28, 2019
A : giovedì, marzo 28, 2019
Luogo : Via San Nicolò 15, 31100 Treviso



Prenotazioni a partire da martedì 5 marzo
Online su http://bit.ly/2SAVkQn
Whatsapp al 391 1867786
Telefono allo 0422 583130

Continuano le serate dedicate alle festività giapponesi, assieme alla nostra Yuri, che questa volta ci introdurrà all'Hina Matsuri, la festa delle bambine.

In questa serata speciale a numero chiuso, con massimo 20 persone, Yuri preparerà per voi un menu apposito, e sarà presente tutta la sera per spiegare la tradizione dell'Hina Matsuri e come questa si svolge in Giappone.

Il menu della serata è fisso, ha una variante classica con carne e pesce e una vegana ed è così suddiviso.

Menu classico

  • Sanshoku hina arare: tortine a base di riso, in tre colori diversi. Un piatto tipico dell'Hina Matsuri.
  • Chirashi zushi: riso giapponese condito con aceto di riso e servito assieme a tamagoyaki (frittata giapponese), funghi shiitake, carote e gamberi cotti.
  • Tori no karaage: pollo marinato fritto alla giapponese
  • Poteto salada: insalata di patate alla giapponese

Menu vegano

  • Sanshoku hina arare
  • Chirashi zushi: riso giapponese condito con aceto di riso e servito assieme a funghi shiitake e carote.
  • Tofu fritto con salsa agrodolce e cipollotti
  • Poteto salada

Ricordiamo che la Giapp'osteria è un evento a porte chiuse, solo per prenotati con tessera Nipponbashi, e che le prenotazioni si chiudono al venerdì alle 14.00

Come funziona il tesseramento durante i nostri eventi?

– Tessera ridotta 2019: GRATUITA alla prima serata, e vale fino al 31 dicembre 2019. La tessera ridotta dà diritto a partecipare alle serate della Giapp'Osteria, ma non dà diritto agli sconti e alle promozioni dedicate.

– Tessera ordinaria 2019: costo 10,00€ fino alla fine di dicembre 2019. Dà diritto a partecipare a tutti gli eventi, i corsi e i viaggi di Ikiya, ad un menu scontato dedicato ai soci durante Okonomiyaki e Ramen, e dà accesso al Programma Fedeltà di Ikiya. Il Programma Fedeltà permette di accumulare punti ad ogni acquisto (online e in sede a Treviso) per poterli utilizzare come buoni sconto! I dettagli sono online alla pagina dedicata.

Per i soci ordinari 2019, durante le serate della Giapp'Osteria, c'è lo sconto del 10% su alimentari e oggettistica!

Dove? Da Ikiya, Via San Nicolò 15, 31100 Treviso.

Quando? Giovedì 28 marzo. La cena inizia alle ore 20.00.

Quanto costa? La partecipazione ha un costo fisso di 25,00€, bevande escluse. Potete scegliere uno dei due menu proposti (di carne o vegetariano).

Come funziona la prenotazione? Basta registrarsi online oppure direttamente da Ikiya, fornendo i propri dati, il numero di persone e il tipo di menu scelto (classico o vegetariano). Dopodiché avrete 24 ore per confermare la prenotazione attraverso il versamento della quota totale. In questo caso, essendo un evento speciale a numero limitato, è necessario pagare la quota in toto.

Ricordiamo che le prenotazioni chiudono martedì 26 marzo alle 12.00. Non accettiamo alcun tipo di prenotazione giunta dopo la chiusura.

Le quote sono restituibili qualora modifichiate o cancelliate la prenotazione entro venerdì 22 marzo. Tutte le modifiche e le cancellazioni effettuate da sabato 23 marzo in poi la perdono automaticamente.

Cos'è l'Hina Matsuri? 

Facciamolo introdurre dalla bravissima Rossella Marangoni, con un articolo scritto da lei su Giappone in Italia.

Hina Matsuri, la “festa delle bambole”, è una festa di carattere familiare che si svolge in tutto il Giappone il 3 marzo. Anticamente veniva celebrata il 3° giorno del 3° mese secondo il calendario lunare. Si tratta di un’importante ricorrenza stagionale nella quale si prega per la salute e la buona fortuna dando il benvenuto alla primavera. L’altro nome con cui è conosciuta, momo no sekku (festa del pesco), indica del resto un chiaro riferimento alla stagione che inizia.

Le bambine espongono speciali bambole artistiche, chiamate hina ningyō, che raffigurano l’Imperatore, l’Imperatrice, principi e principesse, ministri e dignitari di corte, per un totale di 15 personaggi abbigliati nei raffinati, antichi costumi del periodo Heian (794-1185) e disposti su una sorta di scala a gradini rivestiti di panno rosso detta hinadan.

Le hina sono in genere molto care e preziose e di solito i genitori ne comperano una ogni anno alle loro figlie, quando non ve ne sono di antiche tramandate di generazione in generazione delle donne della famiglia. Le hina non sono mai utilizzate come giocattoli. Vengono generalmente custodite in scatole di legno ed esposte all’ammirazione delle proprietarie e delle loro amiche in visita in questa unica occasione, nella stanza più bella della casa.

La serie comprende, oltre alle bambole, oggetti e accessori in miniatura, come paraventi e lampade, che spesso costituiscono delle vere e proprie opere d’arte.

Le bambole più preziose sono le “Odairisama”, che rappresentano la coppia imperiale e sono collocate sul ripiano superiore, con l’Imperatore a sinistra di chi guarda. Dietro la coppia augusta trovano posto dei piccoli paraventi davanti ai quali sono collocati candelieri in miniatura e vasi con fiori di pesco. Sui ripiani inferiori dello hinadan vengono posti i ministri, gli alti dignitari di corte e poi le dame e i musicisti. Ai piedi dell’esposizione sono collocati vassoi con dolci tipici dell’occasione, losanghe rosa e verdi chiamate hishimochi che vengono ritualmente offerti alle bambole.

In questa occasione, tutte le bambine indossano i kimono tradizionali dalle lunghe maniche (furisode) e ricevono regali dai loro genitori e parenti. Inoltre si recano a pregare al tempio più vicino a casa, accompagnate dai genitori.

L’origine di questa festa è da far risalire all’abitudine che avevano i cortigiani, all’inizio del 3° mese, di offrire alla famiglia imperiale (e in particolare alle principesse) delle bambole che dovevano servir loro da “sostituto magico” al fine di preservarle dalle malattie e dalla cattiva sorte. Come capri espiatori, le bambole venivano poi eliminate, gettandole in corsi d’acqua (elemento di purificazione), affinché fossero portate via dalla corrente. Ancora oggi, nella prefettura di Tottori, nella parte occidentale dell’isola di Honshū, le bambine abbandonano alla corrente dei fiumi delle piccole barche di paglia contenenti bambole di carte, frittelle dolci di riso e boccioli di pesco, il tutto asperso di sake. Le bambole, accompagnate dai battiti di mani e dalle ferventi preghiere delle bimbe che le hanno costruite, se ne andranno verso il mondo degli spiriti e, da laggiù, manderanno indietro la protezione del cielo.

Prodotto aggiunto con successo alla comparazione!